iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Concordia, il terribile dubbio: ragazzini clandestini nella stiva?

Di Redazione3 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Costa Concordia e il terribile dubbio

La Costa Concordia e il terribile dubbio

GROSSETO — La Procura di Grosseto sta effettuando riscontri e controlli alla telefonata ricevuta il giorno dopo il naufragio della Costa Concordia che faceva riferimento alla presenza di ragazzini clandestini nella stiva della nave.

Secondo quanto riportano i verbali della Guardia Costiera: “Ci contatta il signor (omissis, ndr) riferendo che sulla Concordia ci sono ragazzi di età compresa tra i 13 e i 16 anni che effettuano lavori di facchinaggio e hanno dormitori nella stiva”.

Un particolare che il pool dei magistrati – coordinati dal procuratore capo Francesco Verusio – stanno approfondendo in queste ore. Carabinieri e uomini della Capitaneria di porto hanno già cominciato a lavorare sulla telefonata. Nei prossimi giorni, ad esempio, sarà probabilmente chiamato in caserma l’uomo che ha fatto quella chiamata.

Concordia: i vestiti della moldava nella cabina di Schettino

La ragazza moldava ISOLA DEL GIGLIO -- Ci sono anche indumenti e il beauty-case tra gli oggetti personali ...

Orrore: strappa il bimbo alla madre e lo getta nel Tevere

Il ponte della tragedia ROMA -- Terribile tragedia a Roma. Un uomo di 26 anni, al termine di un ...