iscrizionenewslettergif
Bergamo

Appalti truccati per le case vacanza: perquisizioni a Bergamo

Di Redazione3 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Guardia di finanza

La Guardia di finanza

BERGAMO — La Guardia di finanza di Milano, su disposizione del procuratore aggiunto, Alfredo Robledo e il pm, Tiziana Siciliano, ha perquisito 9 società a Bergamo, Milano, Lecco e Cremona che con “condotta fraudolenta” hanno ottenuto appalti, per 40 milioni di euro complessivi, senza avere i requisiti. Le gare d’appalto erano state bandite dal Comune di Milano durante l’amministrazione Moratti.

Le società avrebbero anche falsificato i documenti necessari per vincere le gare. Le ipotesi di reato sono truffa aggravata ai danni del comune di Milano, turbativa d’asta e corruzione.

Dalle indagini risulta che Dario Zambelli “legale rappresentante di imprese a lui riferibili e facenti parte del Gruppo Borgunitour della Cisl di Bergamo, in concorso con Ezio Prandi e Giuseppe Baccalà, dipendenti di società che appartengono sempre allo stesso gruppo, abbia ottenuto l’aggiudicazione della gara d’appalto” del comune milanese nel marzo 2011 per un importo di “2,7 milioni di euro, per l’affidamento dei servizi integrativi relativi alla gestione delle case vacanza extra urbane, presentando false attestazioni circa la sussistenza dei requisiti richiesti, a pena di esclusione”.

I tre risultano indagati, insieme ad alcuni funzionari del Comune di Milano. Non ci sono, al momento, esponenti politici indagati. La Gdf ha acquisito anche la documentazione di gare d’appalto del 22 giugno 2009 (da 600 mila euro) per il servizio di soggiorno di anziani che si è aggiudicato la ditta “Gruppo Viaggi”; la gara del 5 maggio 2010 da oltre 2 milioni di euro per servizi nelle case vacanze fuori dal comune di Milano; la gara del 17 febbraio del 2011, da 30 milioni di euro, per il servizio “ludico alberghieri e complementari” delle casa vacanze per minori di Pietra ligure, che si è aggiudicata la Borgunitour; la gara del 21 aprile 2011, per 600 mila euro, relativa al soggiorno per anziani “in località climatiche”.

Bergamo, strade pulite: la neve non ferma bus e auto

Stamattina circolazione regolare in via San Giorgio, accesso da ovest alla città BERGAMO -- Nonostante la nevicata, pochi disagi questa mattina alla circolazione di auto e bus ...

Riuniti: indagato per concussione l’ex primario Zenoni

L'ex primario dell'Oculistica Stefano Zenoni BERGAMO -- La direzione degli Ospedali Riuniti per ora non commenta. Ma sta facendo un ...