iscrizionenewslettergif
Bergamo

Benzina: scoppia la grana delle carte di credito

Di Redazione27 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Nuova grana per i benzinai

Nuova grana per i benzinai

BERGAMO — “Il rischio è che dalla fine del mese i benzinai non accettino più i pagamenti con carte di credito, perché troppo onerosi per i loro ridotti margini di gestione”. Lo afferma Giuseppe Milazzo, presidente della categoria dei benzinai di Ascom.

Tutto deriva da un bel pasticcio normativo. Con la recente manovra il governo ha congelato il provvedimento del precedente esecutivo che prevedeva dal 1 gennaio 2012 la gratuità delle transazioni dei pagamenti con carte di credito dal benzinaio. Con l’introduzione della nuova norma alcuni gestori dei circuiti dei pagamenti elettronici hanno disdettato i contratti precedenti con i benzinai proponendo nuovi accordi giudicati molto più svantaggiosi e insostenibili dalla categoria, con canoni fissi sul numero delle transazioni.

Risultato: “In questo modo dalla gratuità promessa si potrebbe passare al rischio di una nuova stangata, perché le nuove modalità di commissioni imposte dal sistema bancario sono raddoppiate e quindi insostenibili – dice Milazzo. Sono molti i benzinai che hanno ricevuto la disdetta dei vecchi contratti con l’invito a stipulare nuovi accordi più onerosi. Una iniziativa che pareva interessante si sta trasformando in un aggravio per le nostre imprese”.

La Figisc a livello nazionale ha scritto al governo denunciando non solo la retromarcia dell’esecutivo, ma soprattutto l’atteggiamento del sistema bancario. A livello locale Ascom ha scritto a tutti i gestori informandoli della novità e chiedendo loro di non sottoscrivere le nuove e pesanti convenzioni.

Italcementi: cassa integrazione per 90 a Bergamo e Calusco

La sede Italcementi di Bergamo BERGAMO -- Sono rispettivamente “per crisi aziendale” e “per ristrutturazione” i due accordi di ricorso ...

Certificati: residenza, matrimonio e nascita si faranno online

I certificati vanno online BERGAMO -- Salutiamo con entusiasmo quello che negli altri Stati è normale da un decennio. ...