iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Isola

Yara: il consulente della famiglia chiede gli atti, il pm dice “no”

Di Redazione25 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il pubblico ministero Letizia Ruggeri

Il pubblico ministero Letizia Ruggeri

BERGAMO — Il pubblico ministero Letizia Ruggeri, titolare delle indagini sull’assassinio di Yara Gambirasio, ha negato l’accesso agli atti al consulente della famiglia, l’ex tenente del Ris Giorgio Portera.

Portera, ricorderete, era stato nominato nei giorni scorsi consulente dei Gambirasio. Come prima mossa aveva chiesto al pubblico ministero di vedere gli incartamenti relativi al caso, quella trentina di faldoni che contengono l’intera documentazione dell’indagine. Ma la sua richiesta è stata respinta. La motivazione addotta dalla Ruggeri è la necessità di mantenere il segreto istruttorio in un’indagine che è ancora in corso.

La Ruggeri, lo scorso settembre, aveva respinto anche la richiesta del giudice per le indagini preliminari Vincenzo Maccora che aveva chiesto di poter accedere agli atti riguardanti l’inchiesta e a quelli relativi al marocchino Mohammed Fikri, il giovane arrestato una settimana dopo il rapimento e rilasciato dopo tre giorni di carcere, per disporre l’eventuale archiviazione del caso.

Il fascicolo non è mai stato inoltrato al gip e la posizione di Fikri non è più stata archiviata.

Yara, quelle incongruenze sulla vicenda Fikri

Il traghetto Berkane su cui s'imbarco Fikri con l'auto BERGAMO -- C'è una telefonata mai contestata e nemmeno finita nel fascicolo di Fikri a ...

Yara, la politica chiede la sostituzione di Letizia Ruggeri

Letizia Ruggeri, titolare delle indagini sull'omicidio BERGAMO -- Che un assessore regionale si prenda la briga di raccogliere firme per chiedere ...