iscrizionenewslettergif
Politica

Fuga di dati sensibili e cellulari: nuova grana nel Pdl Bergamo

Di Redazione25 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Nuova grana nel Pdl di Bergamo

Nuova grana nel Pdl di Bergamo

BERGAMO — Telefonate sui cellulari privati degli iscritti, da parte di sedicenti esponenti del partito che chiedono di votare per questo o quell’altro schieramento. E’ quanto denunciano diversi tesserati del Pdl di Bergamo, che si preparano al congresso del prossimo 12 febbraio.

Nonostante il regolamento di privacy del partito stabilisca che solo i coordinatori abbiano la possibilità di utilizzare i dati sensibili (come i cellulari) contenuti nell’elenco iscritti, e solo per finalità relative al partito stesso, pare che i numeri telefonici siano usciti, non si sa come, dalla sede di via Frizzoni finendo in mani improprie.

Lo segnalano diversi tesserati, alcuni dei quali hanno paventato l’intenzione d’intraprendere azioni legali a tutela della loro privacy.

In una lettera ai vertici provinciali, il coordinatore Carlo Saffioti ha precisato che gli elenchi non sono stati diffusi dalla segreteria e ventilato l’espulsione di chi sarà ritenuto responsabile dell’abuso.

Ma gli elenchi, sostengono i tesserati, non possono che essere usciti dall’interno del Pdl e chiedono lumi al responsabile della sicurezza informatica del partito.

Non è la prima volta che accadono fatti simili nel Pdl. In passato, sempre in occasione del congresso, un consigliere regionale fu diffidato dalla segreteria per aver diffuso a sproposito indirizzi e numeri di cellulari per finalità proprie.

Piano cave Bergamo: la Regione cerca di rimaneggiare il vecchio

Una cava MILANO -- “Sostituzione della planimetria relativa all’ATEg25 allegata al nuovo Piano cave della provincia ...

Formigoni pensa al rimpasto: ipotesi azzeramento Pdl

Roberto Formigoni MILANO -- C'è chi azzarda che il rimpasto sarà totale. Certo il presidente della Regione ...