iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Concordia: piattaforma di cemento per estrarre il carburante

Di Redazione23 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I piedistalli su cui poggerà la piattaforma

I piedistalli su cui poggerà la piattaforma

ISOLA DEL GIGLIO — Sono cominciate la fasi preparatorie per estrarre il 2300 tonnellate di carburante stivate nei serbatoi della Costa Concordia, naufragata il 13 gennaio scorso all’isola del Giglio.

Due enormi blocchi di cemento da 54 tonnellate e due boe d’acciaio su stata inviata su una chiatta in mare. Serviranno come base per la piattaforma che estrarrà carburante dalla nave.

Nel frattempo l’incontro di ieri del comitato tecnico scientifico che doveva decidere il via alle operazioni di prelievo di combustibile da parte della società Smit-Neri dal bunker di Costa Concordia. Nessuna decisione è stata presa. Il comitato si è aggiornato a oggi.

Concordia: ecco le due soluzioni per evitare l’innabissamento

Lo schema delle soluzione per evitare l'affondamento della nave ISOLA DEL GIGLIO -- La soluzione sarà trovata dagli esperti di una società olandese. Ma ...

Concordia: gli ufficiali mettono nei guai Schettino e la Costa

Nuove rivelazioni sul naufragio della Costa Concordia GROSSETO -- La Costa Crociere sapeva dell'inchino al Giglio, e la Concordia non si è ...