iscrizionenewslettergif
Politica

Misiani (Pd): accelerare i pagamenti della pubblica amministrazione

Di Redazione20 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Misiani

Antonio Misiani

BERGAMO — “Il governo approfitti dell’imminente emanazione del Decreto legge per la crescita per avviare l’attuazione della Direttiva europea sui pagamenti, creando le condizioni per la soluzione del pregresso e per cambiare il patto interno di stabilita”. Lo chiedono, con una lettera aperta al presidente del Consiglio, Mario Monti, e al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, trenta deputati di vari schieramenti, primi firmatari il bergamasco Antonio Misiani (Pd), Paola De Micheli (Pd) e Marco Beltrandi (Pd-Radicali). Tra gli altri, anche Maurizio Lupi (Pdl) e Gianluca Galletti (Udc).

“Il problema dei ritardi dei pagamenti è uno dei nodi cruciali da sciogliere per ripartire – continua la lettera – un punto sul quale non è più possibile temporeggiare, se solo pensiamo che, a oggi, l’esposizione della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese vale circa 90 miliardi di euro, che gli enti locali hanno in cassa parecchi miliardi di euro bloccati dai vincoli del patto di stabilità, che per incassare quanto dovuto le imprese aspettano fino a 3-4 anni nella sanità, e che moltissimi piccoli imprenditori si ritrovano costretti, loro malgrado, a fare da banca alle grandi imprese in ritardo sui pagamenti. E’ necessario affrontarlo immediatamente nel decreto legge sulle liberalizzazioni”.

Capogruppo della Lega: la sfida di Maroni apre la strada a Stucchi

Giacomo Stucchi VARESE -- Nonostante i proclami belligeranti della vigilia, è finito tra baci e abbracci, con ...

Stucchi (Lega): governo Monti, nessun effetto sull’economia

Giacomo Stucchi BERGAMO -- “Ovunque si registrano proteste ma il presidente del Consiglio continua a peregrinare per ...