iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Calcioscommesse: 41 nuovi indagati. Per Doni obbligo di firma

Di Redazione20 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cristiano Doni

Cristiano Doni

BERGAMO – Giornata intensa quella vissuta in casa Atalanta. Tra passato (Doni), presente (Masiello) e futuro (Stendardo) le notizie non sono mancate.

Quella di maggior rilievo arriva da Cremona. La “lista Gervasoni”, con i nomi citati dall’ex piacentino in tema di calcioscommesse, ha prodotto 41 nuovi indagati. I giocatori coinvolti nella vicenda dunque sono molti altri e non solo atalantini. Così come le squadre che, a questo punto, rischiano penalizzazioni pesanti.

Nel frattempo a Cristiano Doni sono stati tolti gli arresti domiciliari: da domani per l’ex capitano dell’Atalanta sarà in vigore solo l’obbligo di firma. Due volte la settimana. Domanda: ma che farà ora Doni? Rimarrà a Bergamo? Certo la situazione sarà da monitorare attentamente.

Quanto ad Andrea Masiello, anch’egli indagato a Cremona, parlerà davanti a Di Martino nel pomeriggio di venerdì: ha chiesto di essere ascoltato dopo le dichiarazioni di Gervasoni. La partita per cui è chiamato in causa è Palermo – Bari e sarà interessante registrare la sua versione dei fatti dopo che è stato definito uno dei “corrotti” proprio da Gervasoni.

Tornando ai temi di casa nostra, ecco il volto nuovo di Stendardo. Anni (30), centimetri (189) e peso (90) sono dalla sua parte. Il difensore ex Lazio ha parlato senza regalare grosse dichiarazioni, ma la sua voglia di mettersi al servizio della causa e la considerazione dell’ambiente (di questi tempi è una fortuna) lo mettono già in buonissima luce. In attesa di prestazioni sul campo.

Calciomercato: l’Atalanta acquista Stendardo dalla Lazio

Guglielmo Stendardo BERGAMO -- Si chiama Guglielmo Stendardo il primo acquisto ufficiale dell’Atalanta in questa sezione invernale ...

Juve troppo forte: l’Atalanta perde ancora per 2-0

Raimondi e Cigarini contrastano Vucinic BERGAMO -- Vince la squadra più forte. Non di giornata, s’intenda, ma dell’intero campionato: Juventus ...