iscrizionenewslettergif
Italia

Esplode metanodotto: 10 feriti a Massa Carrara

Di Redazione19 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le fiamme al gasdotto

Le fiamme al gasdotto

MASSA CARRARA — Una gigantesca esplosione a un metanodotto della Snam ha provocato 10 feriti, 4 dei quali gravi, ieri pomeriggio a Barbaresco, frazione di Tresana (provincia di Massa Carrara).

Lo scoppio ha aperto un cratere largo fino a 25 metri e profondo quasi 10. A terra sono rimasti gli operai che stavano lavorando alla conduttura di un metanodotto mentre intorno fiamme alte fino a 100 metri incenerivano tutto.

“E’ come se qui fosse caduto un aereo” hanno detto i soccorritori giunti sul posto. I feriti sono stati portati nei centri grandi ustionati di Pisa e Roma. Fra loro ci sono anche due donne che a Barbaresco.

Sul posto numerosi mezzi dei vigili del fuoco, del 118 e della Protezione civile. Difficile per loro lavorare fino a quando i tecnici della Snam non hanno chiuso il metanodotto. Gli operai di due diverse ditte stavano lavorando in subappalto per la Snam alla manutenzione del metanodotto Parma-La Spezia, che serve anche alcuni comuni della Lunigiana.

Secondo la ricostruzione dei tecnici della Asl, all’origine dell’esplosione ci sarebbe la manovra errata di un escavatore che avrebbe tranciato uno dei condotti con fuoriuscita immediata del gas. Una scintilla ha poi causato l’esplosione.

Visita pazienti da 30 anni: indagato falso cardiologo

Indagato falso cardiologo MILANO -- Non era iscritto all'Ordine dei medici e tantomeno aveva una laurea in medicina. ...

Scontro con un poliziotto: tifoso del Genoa in prognosi riservata

I tifosi del Genoa MILANO -- Un tifoso del Genoa si trova ricoverato all'ospedale in gravi condizioni dopo uno ...