iscrizionenewslettergif
Economia

S&P declassa il fondo salva-stati. Draghi: situazione gravissima

Di Redazione17 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mario Draghi

Mario Draghi

NEW YORK, Usa — L’agenzia di rating Standard&Poor’s ha declassato il fondo salva-stati dell’Ue, dalla tripla A a AA+. La decisione è legata all’ondata di downgrade di venerdì scorso che ha colpito ben nove paesi della zona euro, tra cui Francia e Austria. Il governatore della Bce Mario Draghi lancia un nuovo allarme sulla tenuta della zona dell’euro.

“Siamo in una situazione gravissima – ha detto Draghi- la situazione è peggiorata. E’ vitale perciò che le decisioni prese dai leader europei siano attuate tempestivamente e completamente”.

Nel frattempo S&P si dichiara pronta a ridare la tripla A se al fondo salva-stati verranno affidate risorse aggiuntive. “Il declassamento non riduce la capacità di prestito di 440 miliardi di euro del Fondo che mantiene mezzi sufficienti per rispettare i suoi impegni” ha replicato il. presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker.

La decisione odierna di S&P è destinata ad arroventare una polemica sulle agenzie di rating che era gia’ caldissima. “Le agenzie di rating non sono istituti di ricerca imparziali ma hanno i loro interessi e svolgono il loro ruolo molto in linea con il capitalismo finanziario Usa”, ha dichiarato il commissario Ue agli affari economici e monetari ad una Tv finlandese, dando voce ad accuse finora solo sussurrate. “Qualcuno ha fatto soldi dalla destabilizzazione della Ue, ha denunciato Rehn, rilanciando la linea di Bruxelles che vuole riformare le agenzie internazionali di rating, declassandone i giudizi rispetto ai mercati finanziari”.

Una linea dalla quale il governatore della Bce, Mario Draghi, non si discosta di molto. Bisognerebbe “imparare a vivere senza le agenzie di rating” o quanto meno “imparare a fare meno affidamento” sui loro giudizi, ha detto Draghi, secondo il quale tutte le agenzie di rating “hanno subito un grave danno di immagine e reputazione durante la crisi”.

Standard and Poor’s declassa la Francia: borse a picco

Declassamento in vista per la Francia NEW YORK, Usa -- L'agenzia internazionale di rating Standard & Poor's ha deciso di declassare ...

Confindustria: Bombassei si candida alla presidenza

Alberto Bombassei BERGAMO -- Un vero e proprio programma per cambiare l'associazione e l'economia italiana. Il bergamasco ...