iscrizionenewslettergif
Provincia

Liberalizzazioni: i benzinai minacciano 7 giorni di sciopero

Di Redazione17 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I benzinai protestano contro le liberalizzazioni

I benzinai protestano contro le liberalizzazioni

BERGAMO — Le due associazioni dei gestori dei distributori di benzina aderenti a Confcommercio, Figisc e Anisa, hanno proclamato lo sciopero contro le ipotesi di liberalizzazione del settore. Date e modalità devono ancora essere decise ma, informa una nota, “si trattera’ di una chiusura prolungata: 7 giornate di chiusura degli impianti”.

“La scelta di intervenire sull’esclusiva di fornitura nella rete carburanti – sostengono Figisc e Anisa – non produrrà alcun effetto sui prezzi, ma otterrà il risultato di far espellere i gestori dalla rete alla scadenza dei loro contratti e di far rendere loro dalle aziende petrolifere e dai retisti convenzionati la vita ancor piu’ impossibile fin da subito. Non solo, perchè la norma che autorizza gli impianti a funzionare 24 ore su 24 solo nella modalita’ self service senza piu’ la presenza dell’operatore e’ un altro grossissimo chiodo piantato sulla bara della categoria. Insomma, ci vuole davvero coraggio a sostenere che queste siano le misure di sviluppo necessarie a far uscire dalla crisi economica il Paese”.

Honegger: cassa in deroga in arrivo per 378 lavoratori

Il cotonificio Honegger ALBINO -- Dopo aver esaurito il periodo di cassa integrazione straordinaria, il cotonificio Honegger di ...

Cai, crociata contro le motoslitte sulle Alpi

Una motoslitta durante una gara sulle Alpi BERGAMO -- Via le motoslitte dalle Alpi. Una vera e propria crociata quella lanciata dal ...