iscrizionenewslettergif
Esteri

La sonda russa Phobos precipita nell’Oceano Pacifico

Di Redazione16 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il punto d'impatto della sonda Phobos

Il punto d'impatto della sonda Phobos

MOSCA, Russia — Allarme rientrato, almeno in Europa. I primi frammenti della sonda russa Phobos-Grunt sono precipitati nell’Oceano Pacifico meridionale intorno alle 18:45 ora italiana. Lo ha annunciato un portavoce del Ministero della difesa russo, il colonnello Alexei Zolotukhin, all’agenzia Interfax.

Anche l’Agenzia Spaziale Europea (Esa), i cui esperti stavano controllando i dati relativi all’impatto e all’eventuale caduta di frammenti, ha confermato. “Secondo i nostri calcoli la caduta dei frammenti di Phobos-Grunt deve essersi verificata alle 21:45, ora di Mosca, nell’Oceano Pacifico».

Il punto d’impatto annunciato da Mosca si trova 1.250 chilometri a ovest dell’Isola di Wellington, in Cile.

Usa: i supermiliardari sono l’un per cento della popolazione

I supermiliardari sono l'un per cento della popolazione Usa NEW YORK, Usa -- Guadagnano e parecchio. Sono i supermiliardari censiti dal New York Times ...

Francia, centrali atomiche a rischio: servono 10 miliardi di euro

Una centrale nucleare PARIGI, Francia -- Le centrali atomiche francesi sono a rischio e per metterle in sicurezza ...