iscrizionenewslettergif
Sport

Bene Consigli e Schelotto, male Padoin e Masiello

Di Redazione15 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Andrea Masiello

Andrea Masiello

ROMA – Bene Consigli e Schelotto, male Padoin e Masiello.  Nella domenica con la Dea all’ora di pranzo, tra polenta e coniglio spuntano prestazioni positive e alcune negative. Oltre ai protagonisti già citati, gara non positiva anche del cannoniere Denis.

Consigli 7: spiazzato dal rigore di Hernanes, viene chiamato in causa nella prima frazione solo da un paio di tiri sporchi. Paratona su Klose nella ripresa e uscita provvidenziale su Rocchi nel finale che tengono vivo il risultato fino alla fine: prestazione positiva.

Masiello 4,5: parte bene con un paio di chiusure ma al 18’ la combina grossa intervenendo in ritardo su Radu e causando il rigore: perde palloni facili e pericolosi, non sembra in gran giornata. (dal 76’ Tiribocchi 6: lotta e corre senza creare grossi pericoli)

Lucchini 6: rientro dal primo minuto, l’ottimo salvataggio in spaccata al 6’ su Hernanes è l’unico intervento degno di nota dei primi 45’. Ad inizio ripresa affronta Rocchi e non lo sfiora nemmeno: Banti lo ammonisce per la seconda volta mandandolo negli spogliatoi. Abbaglio clamoroso del direttore di gara.

Ferri 6,5: gli tocca Klose che non è un cliente facile, a volte cambia su Rocchi e anche qui è dura: cerca l’anticipo e spesso è efficace. Nel secondo tempo, dopo l’espulsione di Lucchini, fa il centrale nella difesa a tre. Prestazione positiva.

Peluso 6: al 28’ si lancia in campo aperto e Dias lo stoppa di mano beccandosi un giallo (che era quasi arancione), in difesa tiene bene anche quando passa centrale al posto dell’espulso Lucchini. Sorpreso dalla giravolta finale di Klose.

Schelotto 6,5: il migliore del primo tempo: cross interessante al 25’ che non trova compagni in area, azione molto caparbia al 29’ che libera Denis in area. Anche nella ripresa è il più attivo, cala un pochino alla distanza ma resta un cavallo su cui puntare.

Cigarini 6: subito nel cuore della manovra, cerca di tessere la tela senza tuttavia grande ritmo. Nella ripresa l’uomo in meno è decisivo, gara nel complesso sufficiente.

Carmona 5: ammonito all’inizio, si muove tantissimo ma non è preciso nei passaggi e risulta estraneo alla manovra. Esce, giustamente, dopo il primo tempo. (dal 46’ Moralez 5,5: prova subito ad accendere la luce, si vede un paio di volte ma non incide)

Padoin 4,5: se due indizi fanno una prova, siamo davanti ad un caso nerazzurro. Il Padoin dei giorni migliori sembra svanito, non incide mai sulla fascia e nella ripresa passa al centro: prestazione assolutamente anonima.

Marilungo 5: lavora spalle alla porta ma non riesce a produrre mai fiamate pericolose, esce ad inizio ripresa dopo l’espulsione di Lucchini. (dal 54’ Bellini 6: prima a sinistra e poi a destra nella difesa a tre, buona prestazione)

Denis 5: sua l’unica conclusione del primo tempo con destro interessante al 29’ bloccato a terra sul primo palo da Marchetti. Nella ripresa rova a lottare ma non è incisivo, è in flessione e senza i suoi spunti l’Atalanta soffre terribilmente.

All. Colantuono 6: prima, vera, prestazione negativa dell’Atalanta. Siamo alla giornata numero 18, nessuno faccia drammi ma è giusto tenere le antenne dritte e valutare tutto: pagelle alla mano, ci sono uomini in difficoltà e non si può non tenerlo in considerazione.

Fabio Gennari

Atalanta non pervenuta, la Lazio vince 2-0

Il rigore di Hernanes che vale l'1-0 ROMA – La più brutta Atalanta della stagione. I nerazzurri perdono per 2-0 sul campo ...

Commissariamento Fisi: Morzenti ricorre al Consiglio di Stato

Giovanni Morzenti MILANO -- L'ex presidente della Fisi (Federazione italiana sport invernali), il bergamasco Giovanni Morzenti ha ...