iscrizionenewslettergif
banner-per-bergamoseragif
Economia

Art.18 e licenziamenti: ecco come funziona nel resto d’Europa

Di Redazione12 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Manifestazione per l'articolo 18

Manifestazione per l'articolo 18

ROMA — In queste ore si discute molto sull’articolo 18 e sulla possibilità di deroghe per le piccole imprese. Il governo sta studiando la questione per cercare di trovare un punto d’incontro che sia accettabile sia dalle aziende sia dai lavoratori, sia dalle parti sociali. Nel frattempo, ecco cosa avviene nel resto d’Europa in caso di licenziamento e reintegro.

ITALIA: la legge 604/1966 prevede che il licenziamento individuale possa avvenire solo per giusta causa o giustificato motivo. L’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori prevede che il giudice che valuti il licenziamento illegittimo “ordini” al datore di lavoro (nelle aziende con oltre 15 dipendenti) il reintegro del dipendente nel posto di lavoro. Il dipendente può scegliere in alternativa il risarcimento pari a 15 mensilità. Nelle aziende più piccole il lavoratore illegittimamente licenziato ha diritto solo a un risarcimento (da 2,5 a 14 mensilità).

FRANCIA: Non esiste reintegro nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo. Si ha diritto a un risarcimento del danno pari a 6 mesi di retribuzione più una quota delle retribuzione per ogni anno di anzianità aziendale.

GERMANIA: il reintegro è teoricamente previsto ma il giudice su richiesta delle parti può non disporlo.

REGNO UNITO: Il reintegro esiste in teoria ma il datore di lavoro può rifiutare la reintegrazione pagando un compenso aggiuntivo. L’indennità risarcitoria può essere pari al massimo a 90.000 euro.

SPAGNA: non esiste il reintegro nel posto di lavoro mentre è prevista una quota di risarcimento sulla retribuzione legata agli anni di anzianità fino a un massimo di 42 mesi di salario.

SVEZIA: il licenziamento illegittimo può essere sospeso dal giudice. In alternativa alla sospensione c’é un risarcimento variabile tra 16 e 32 mesi di retribuzione (tra 24 e 48 se il lavoratore ha 60 anni o più).

Tasse: fino al 19 giugno lavoriamo solo per il fisco

Si lavora fino al 17 giugno solo per il fiscoMILANO -- Un settimana di lavoro in più, solo per pagare il fisco. Gli italiani ...

Lavoro: 62mila disoccupati in provincia di Bergamo

Cresce la disoccupazione in BergamascaBERGAMO -- Sono almeno 62mila i disoccupati in Bergamasca, quasi la metà della popolazione del ...