iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Vacanze gratis: il sottosegretario Malinconico si dimette

Di Redazione10 gennaio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'hotel di Porto Ercole e l'ex sottosegretario Malinconico

L'hotel di Porto Ercole e l'ex sottosegretario Malinconico

ROMA — Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Carlo Malinconico, si è dimesso dal suo incarico dopo il vertice di questa mattina a Palazzo Chigi con il premier Mario Monti. A spingerlo alle dimissioni, lo scandalo per le spese all’hotel Pellicano di Porto Ercole nell’Argentario pagate da Francesco De Vito Piscicelli.

Il sottosegretario ha riaffermato la correttezza della propria condotta. Tuttavia ha rassegnato le dimissioni per poter meglio difendere la propria immagine e onorabilità in tutte le sedi, nonché per salvaguardare la credibilità e l’efficacia dell’azione del Governo.

La vicenda è stata riaperta dai giorni scorsi da “Il Fatto Quotidiano” grazie alle nuove rivelazioni di Piscicelli che facevano seguito alle prime indiscrezioni venute alla luce nel giugno 2010 nell’ambito dell’inchiesta di Firenze sui Grandi Eventi. Piscicelli avrebbe pagato i 9.800 euro richiesti per tre soggiorni di cui il sottosegretario usufruì, tramite Angelo Balducci, l’ex funzionario di Palazzo Chigi al centro dell’inchiesta sulla “cricca”.

Il sottosegretario ha spiegato in una nota di aver appreso “solo ora che Piscicelli avrebbe pagato di propria iniziativa e per ragioni a me del tutto ignote alcuni dei miei soggiorni presso la struttura alberghiera” aggiungendo di aver “proceduto a versare all’albergo l’intera somma dovuta per rimuovere tutti gli effetti di episodi da me non voluti ne’ sollecitati”.

Congresso Pdl Bergamo. Piccinelli, Pagnoncelli, Raimondi: chi voteresti?

Le bandiere del Pdl BERGAMO -- L'ex delegato regionale Marco Pagnoncelli avrebbe intenzione di presentare una lista sua al ...

Colpo gobbo della Lega: sì all’arresto di Cosentino

Nicola Cosentino ROMA -- Colpo gobbo della Lega. La Giunta per le autorizzazioni della Camera ha votato ...