iscrizionenewslettergif
Sport

Per Padova-Atalanta penalizzazione in vista?

Di Redazione27 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tabellone dello stadio Euganeo

Il tabellone dello stadio Euganeo

BERGAMO – Emergono dettagli preoccupanti, sportivamente parlando, dai verbali di interrogatorio di Cristiano Doni e Antonio Benfenati.

Se l’ex capitano nerazzurro in sostanza conferma di essere venuto a conoscenza che la gara di Ascoli e quella contro il Piacenza erano state combinate per favorire l’Atalanta (eppure non lo ha mai denunciato), ci sono alcuni passaggi che hanno colpito i tifosi ma uno in particolare che preoccupa. Davvero.

“L’ho fatto per l’Atalanta”. Con questa frase, Doni ha giustificato l’accettazione delle combine mai denunciate e quando gli hanno chiesto della gara di Padova ha dichiarato: “Per quanto concerne Padova-Atalanta, in questo caso Santoni non mi disse proprio niente. Solo dai contatti con Benfenati questi mi fece capire che sapeva che c’era un accordo per un pareggio”.

Siamo al 23 dicembre. Alcune ore più tardi, Antonio Benfenati gestore del bagno “I Figli del Sole” ha però dichiarato (secondo le indiscrezioni che circolano) davanti al Gip di Cremona Salvini l’esatto opposto e cioè che era stato Doni ad imbeccarlo. “Io mi sentii – mette a verbale Benfenati – nei giorni precedenti con Doni. Questi mi ipotizzò un possibile pareggio. Io giocai con Filippo Russo e vinsi meno di 5 mila euro”.

Ogni ragionamento, a questo punto, diventa difficile: uno dei due mente e se a mentire fosse Doni significa che qualcosa di strano era a sua conoscenza. Da chi? In che modo? Come mai ipotizzava un pareggio parlando con chi, la settimana prima, condivideva con lui le informazioni sulla combine per la gara con il Piacenza?

Le chiavi di lettura possono essere anche diverse ma la preoccupazione è soprattutto legata all’operato del procuratore federale Palazzi. Per molto meno, e senza prove, nella precedente tornata di processi sportivi l’Atalanta fù condannata a 6 punti di penalizzazione. E Padova-Atalanta non venne presa in considerazione “in attesa di nuovi elementi”.

Siccome in ambito sportivo ci si basa sulle possibilità e sulle probabilità, la sensazione è che il procuratore federale questa volta non avrà grossi problemi ad organizzare il suo nuovo impianto accusatorio.

Fabio Gennari

Doni, parla l’avvocato: ha ammesso quasi tutto (audio)

Cristiano Doni CREMONA -- "Davanti al Gip la posizione di Doni si è perfino un po' ridotta ...

Interrogatori finiti: a Cremona l’11 gennaio c’è Doni

Cristiano Doni BERGAMO – Si è chiuso con l’interrogatorio di Sartor il 2011 di lavoro sull’indagine “LastBet” ...