iscrizionenewslettergif
Politica

Petralia (Pdl): caro Caffi, le code si fanno anche all’Aci

Di Redazione23 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giuseppe Petralia

Giuseppe Petralia

BERGAMO — “Caro presidente Caffi, posso capire la stizza per aver perso tempo per strada, ma è anche vero che certe osservazioni nate dal nervosismo sarebbe meglio evitarle. A me più volte è capitato di dover fare lunghe file allo sportello dell’Aci, ma mai mi son sognato di invocare le sue dimissioni”. E’ la risposta del capogruppo del Pdl in consiglio comunale alla polemica innescata dal presidente dell’Aci di Bergamo Mario Caffi che, a mezzo stampa, si è lamentato per le code di questi giorni nella galleria Conca d’Oro.

“Dopo lo sfogo del presidente Caffi, che ha messo al corrente tutti i bergamaschi di aver dovuto fare una coda di 22 minuti nella galleria della Conca d’Oro e ha chiesto, come ovvia conseguenza, le dimissioni dell’assessore alla viabilità mi permetto di dire che mai ho invocato le sue dimissioni per le code che ho fatto all’Aci”, spiega Petralia.

“A ogni buon conto, visto che a Natale siamo tutti più buoni, sotto l’albero le faremo trovare una bella tessera dell’autobus, così anche lei potrà contribuire a ridurre il traffico, le code, gli ingorghi nonché l’inquinamento a Bergamo, dando il buon esempio a tutti. Comunque, è buffo che proprio il presidente dell’Aci non sia consapevole che sotto le feste il centro cittadino non può che essere intasato. Accolga cordiali auguri di buon Natale e buon anno”.

Stucchi: questo governo figlio di nessuno

Giacomo Stucchi BERGAMO-- “Dietro agli applausi della maggioranza alla replica di Monti al Senato, nella quale il ...

Nicoli resta in carcere. Formigoni: Regione parte lesa

Formigoni e Nicoli Cristiani BERGAMO -- Niente arresti domiciliari per l'ex vicepresidente del consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani. Il ...