iscrizionenewslettergif
Sport

La Curva: sostegno alla squadra, striscione contro Doni

Di Redazione22 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Curva Pisani

La Curva Pisani

BERGAMO — Serata molto particolare quella vissuta allo stadio Comunale di Bergamo. Le ultime vicende, l’arresto di Doni e la paura che oltre al tradimento del simbolo ci sia altro di cui preoccuparsi poteva scatenare qualsiasi reazione.

E invece il pubblico è stato fantastico, ha sostenuto la squadra dal primo all’ultimo minuto senza degnare minimamente di considerazione colui che è dietro le sbarre di Cremona. Prima della gara, scambiando alcune battute con la gente, il senso comune del tradimento era fin troppo palese. Dentro lo stadio, più che la presenza di qualche drappo contro Doni ha fatto rumore l’assenza di tutte quelle magliette, di tutti quegli stendardi e dello striscione “a testa alta verso la salvezza” che proprio gli ultras avevano dedicato a Doni.

Nel dopo partita, però, è emerso un dettaglio di rilievo. Nel primo tempo, contro la vetrata che separa la Curva dal campo, è stato un drappo bianco visibile solo da chi popolava gli spalti. “Nessuna pietà per chi tradisce! La Dea unica nostra guida! Stiamo uniti, stiamole addosso!” Il nome dell’ex capitano non compare mai, ma basta collegare questo al “Percassi tutta la tifoseria è con te non mollare” è facile capire come gli ultras si siano schierato al fianco della squadra e della società e contro Cristiano Doni.

Fabio Gennari

Carmona superlativo, molto bene Marilungo e Peluso

Carlos Carmona BERGAMO - Ottime risposte nella serata più difficile. Ottimo Carmona, molto bene Marilungo e Peluso. ...

Volley: la Foppa vince in Champions

Le ragazze della Foppa Pedretti (immagine di repertorio) TREVIGLIO -- Vittoria casalinga in Champions league per la Foppapedretti che vendica la sconfitta di ...