iscrizionenewslettergif
Provincia

Frode da 400 milioni: coinvolte 4 società di Bergamo

Di Redazione22 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Guardia di finanza

La Guardia di finanza

BERGAMO — La Guardia di finanza di Como ha scoperto una frode fiscale da 400 milioni di euro che vede coinvolte 38 società, quattro delle quali hanno sede a Bergamo.

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, ha portato al sequestro di 37 immobili ubicati in sei diverse province, 17 conti correnti, sei depositi titoli, quattro cassette di sicurezza, e nove automezzi, per un valore complessivo di circa 26 milioni di euro.

Quarantasei gli indagati a vario titolo, di cui quattro a Bergamo. I reati contestati vanno dall’associazione a delinquere, alla frode fiscale, truffa, falso e favoreggiamento.

Il meccanismo della frode era il cosiddetto “carosello”. Venditori compiacenti trasferivano prodotti elettronici alle società che a loro volta detraevano l’Iva nonostante il venditore non l’avesse mai versata.

Per questo, scoperta la frode, la Procura si è rivalsa sui beni mobili e immobili degli indagati, come consentito dalla legge finanziaria 2008, sequestrato beni equivalenti alle cifre contestate. La confisca diventerà definitiva in caso di condanna.

Inchiesta Locatelli: rinnovato il sequestro della discarica

La discarica d'amianto di Cappella Cantone BERGAMO -- L'inchiesta sugli affari del gruppo Locatelli è tutt'altro che finita. Ieri i finanzieri ...

Laura Pausini dedica il suo concerto a Yara Gambirasio

Laura Pausini in concerto BERGAMO -- Una dedica del tutto inaspettata ed estemporanea. L'Inedito World Tour di Laura Pausini ...