iscrizionenewslettergif
Politica

La Regione liquida Nicoli: 340mila euro più vitalizio

Di Redazione21 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Franco Nicoli Cristiani, ex vicepresidente del consiglio regionale

Franco Nicoli Cristiani, ex vicepresidente del consiglio regionale

MILANO — Trecentoquarantamila euro. Sono i soldi che la Regione Lombardia, e quindi i lombardi, dovranno pagare per la liquidazione al vicepresidente del consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani – arrestato con l’accusa di corruzione perché coinvolto nella vicenda delle presunte tangenti da parte del gruppo imprenditoriale del bergamasco Pierluca Locatelli -, che da 15 anni sedeva al Pirellone.

Suonano come una beffa le dimissioni di Nicoli, accettate ieri sera senza battere ciglio dal consiglio regionale della Lombardia. Nel frattempo i consiglieri regionali dell’Italia dei valori hanno tappezzato Milano di manifesti satirici intitolati al presunto “Formi-gaio” gestito dal Governatore.

Sui pannelli due metri per tre, Formigoni è rappresentato come la “formica regina” e ai suoi piedi un bolso Nicoli che accumula “denaro per i momenti di crisi”.

Il bello è che, oltre alla liquidazione, dalla fine di questo mese Nicoli Cristiani riceverà dalla Regione anche il vitalizio. Probabilmente gli sarà consegnato nella cella di San Vittore, dove è stato trasferito dopo il passaggio degli atti dalla Procura di Brescia a Milano.

Romano choc: l’alternativa a Monti è un governo di pubblica sicurezza

L'ex ministro dell'Agricoltura Saverio Romano BERGAMO -- Ecco la seconda parte dell'intervista che l'ex ministro dell'Agricoltura Saverio Romano ha rilasciato ...

Misiani (Pd): bene l’alta velocità Treviglio-Brescia

Antonio Misiani BERGAMO -- "E' una buona notizia anche per i bergamaschi. La nostra provincia soffre di ...