iscrizionenewslettergif
Bergamo

Immobili: annunci senza classe energetica non sanzionabili

Di Redazione21 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo

Bergamo

BERGAMO — Gli annunci commerciali contrattualizzati prima del 31 dicembre 2011 e finalizzati alla vendita o all’affitto di immobili che non riportano l’indicazione della classe energetica di un edificio non saranno sanzionabili. E’ questo quanto stabilito da una recente interpretazione regionale e comunicato a tutti i comuni dalla Regione Lombardia.

La violazione dell’obbligo sussiste per i contratti che saranno effettuati a partire dal 1 gennaio 2012 e prevede una multa fino a 5000 euro. Per tutto ciò che è stato predisposto entro il 31 dicembre di quest’anno il titolare dell’annuncio deve trasmettere un’autodichiarazione al Comune in cui è situato l’immobile, indicando il numero e il luogo esatto in cui sono affissi i cartelli in questione. Tale autodichiarazione, della quale veridicità dovrà essere conservata prova certa, deve essere trasmessa entro il 31 dicembre 2011 con raccomandata o posta certificata e una copia deve essere conservata dallo stesso titolare dell’annuncio.

“L’interpretazione regionale è importantissima – spiega Luciano Patelli, presidente di Fimaa Ascom Bergamo – Viene incontro all’esigenza di salvaguardare rispetto a centinaia di migliaia di annunci posti in strada e in Internet e che rischiavano di far ricevere sanzioni altissime, e in questo periodo non è proprio l’ideale”.

La norma che entrerà in vigore il primo gennaio impone l’obbligo di indicare su tutti gli annunci economici (cartelli affissi nelle agenzie immobiliari, avvisi su internet e sui quotidiani) a quale classe energetica appartiene l’edificio in vendita e la sua prestazione energetica. Una novità importante, che coinvolge anche i privati e che prevede pesanti sanzioni.

Ricordiamo che la norma che entra in vigore il 1 gennaio è nazionale e che ogni regione ha emanato norme applicative con differenti modalità.
Fimaa Ascom per agevolare i propri associati nell’assolvere la normativa regionale ha stipulato con la società Reag Tekna di Agrate Brianza una convenzione, presentata durante il convegno svoltasi ieri nella sede dell’Ascom sul tema delle “Novità in tema di certificazione energetica in Lombardia. Prestazioni e classi energetiche negli annunci”.

“Abbiamo ritenuto necessario presentare un accordo con una primaria azienda per il servizio di certificazione a tariffe convenzionate. Il servizio può aiutare i nostri associati ad adempiere all’obbligo di legge, in quanto in questi giorni stiamo ricevendo numerose richieste. L’intervento è finalizzato anche a calmierare i prezzi delle certificazioni in un momento che sarà di forte punta per questo servizio” conclude Patelli.

Per informazioni sulle novità e sulle convenzioni è possibile rivolgersi alla segreteria del Gruppo Fimaa Bergamo tel. 035.4120304, fax 035.4120149. info@ascombg.it; info@fimaabergamo.it.

Camera di Commercio: nuovi strumenti per l’analisi del territorio

La Camera di commercio di Bergamo BERGAMO -- Nella riunione di giovedì 15 dicembre 2011 la Giunta camerale, ha deliberato ...

Francesca Piccinini in copertina su Playboy

Francesca Piccinini in copertina su Playboy BERGAMO -- Dal palcoscenico del palazzetto dello sport di Bergamo al mondo delle copertine patinate. ...