iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Provincia

Tangenti: Locatelli parla, la difesa chiede i domiciliari

Di Redazione19 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierluca Locatelli

Pierluca Locatelli

MILANO — Per ora resta in carcere, ma la difesa conta che la sua fattiva collaborazione porti presto agli arresti domiciliari. E’ fiducioso Roberto Bruni, ex sindaco di Bergamo e avvocato difensore di Pierluca Locatelli. Il legale sta preparando un’istanza che sarà consegnata questa mattina per modificare la misura cautelare nei confronti del suo assistito, dopo l’ultimo interrogatorio dell’imprenditore bergamasco di venerdì nel carcere di San Vittore.

Intanto oggi, sarà interrogata anche la moglie di Locatelli, Orietta Pace Rocca che si trova agli arresti domiciliari. Non è noto se la donna, al contrario del marito, parlerà e racconterà i particolari della mazzetta consegnata al dirigente dell’Arpa Rotondaro. Al primo interrogatorio la donna si era avvalsa della facoltà di non rispondere.

Arriva il grande freddo: -5°C la minima in pianura

Arriva il grande freddo BERGAMO -- L’Italia è nella morsa di freddo e maltempo. Particolarmente colpita la parte centrale ...

Yara, nuova lettera anonima. Gli investigatori: inattendibile

Yara Gambirasio BERGAMO -- Inattendibile. Così gli investigatori giudicano l'ultima lettera inviata ieri mattina al quotidiano L'Eco ...