iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Stress in gravidanza: più rischi per i feti maschi

Di Redazione19 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Stress in gravidanza

Stress in gravidanza

Le situazioni di stress durante i primi mesi di gravidanza aumentano fortemente i rischi per un parto prematuro e portano alla morte più i maschi rispetto alle femmine. È quanto rivelato da un’indagine condotta in Cile durante il terremoto del 2005.

In quell’anno il Paese sudamericano ha subito un violentissimo sisma, pari a quasi l’8° grado della scala Richter, e così i ricercatori hanno monitorato le gravidanze e le eventuali complicazioni fino al parto su un campione molto vasto di donne cilene. Ebbene, coloro che avevano subito lo stress del terremoto tra il secondo e il terzo mese di gravidanza avevano aumentato del 32 per cento il rischio di un parto pre-termine.

È stato anche rilevato che i bambini maschi sopravvivono assai meno rispetto alle femmine. Lo studio, pubblicato sulla rivista “Human Reproduction”, ha permesso di analizzare non solo l’incidenza dello stress nei parti prematuri, ma anche come questo possa influenzare la percentuale di nascite di maschi e femmine, nonostante si tratti di un tipo di stress molto particolare.

La fiducia negli altri nasce a 12 mesi

Legame madre-figlio Amore e fiducia nel prossimo si sviluppano nella prima infanzia e dipendono primariamente dal legame ...

Dislessia: troppe diagnosi errate a scuola

Dislessia Diagnosi di dislessia errate, o comunque affrettate, all'interno delle scuole. Lo dichiara l'Istituto di Ortofonologia. Dai ...