iscrizionenewslettergif
Politica

Rissa alla Camera e a Fontana tocca fare il pompiere

Di Redazione16 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gregorio Fontana, in alto, cerca di calmare gli animi

Gregorio Fontana, in alto, cerca di calmare gli animi

ROMA — E poi dicono che fare il politico non è un mestiere faticoso. Di certo, se non si è abbastanza abili, si rischia di porgere il fianco a qualche estemporaneo uppercut durante le frequenti “scazzottate” a Montecitorio. Come quella accaduta ieri che ha visto protagonista, nel ruolo di “pompiere pacificatore”, il deputato bergamasco Gregorio Fontana.

Uomo di indole moderata, Fontana ha dovuto mettercela tutta – anche fisicamente – per sedare la rissa scoppiata in aula per le proteste della Lega che ha esposto alcuni cartelli contro la manovra.

Mentre il presidente della Camera Gianfranco Fini espelleva gli “onorevoli” Gianluca Bonanno e Fabio Rainieri, apostrofandoli con “abbiate atteggiamento consono. Sono i pecorai che fischiano non i deputati” la lite è degenerata. Per placare gli animi è intervenuto, con una certa decisione si direbbe dalla foto, anche Fontana, segretario di presidenza della Camera dei Deputati. L’immagine è finita su tutti i giornali d’Italia.

Inchiesta Locatelli: Belotti furioso con i “furbi”

L'assessore regionale al Territorio Daniele Belotti BERGAMO -- E' a dir poco furioso l'assessore regionale al Territorio, il leghista bergamasco Daniele ...

Berlusconi: paese ingovernabile, Monti è disperato

Silvio Berlusconi e Mario Monti ROMA -- "Mario Monti è disperato perché vittima di un'architettura costituzionale che rende il Paese ...