iscrizionenewslettergif
Italia

Falsi allevamenti di polli: truffa da 8,5 milioni all’Ue

Di Redazione16 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli uomini della Guardia di finanza

Gli uomini della Guardia di finanza

REGGIO CALABRIA — Allevamenti di polli mai realizzati, nonostante i finanziamenti ricevuti dall’Unione europea e dalla Regione. E’ la truffa scoperta dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria, coordinata dalla procura di Palmi che ha emesso 4 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e denunciato altre 23 persone.

L’accusa nei confronti degli indagati è di truffa aggravata per ottenere soldi pubblici, falso e frode fiscale. Secondo le indagini, l’organizzazione aveva architettato un complesso sistema di frodi che gli ha permesso di ottenere fondi comunitari e regionali per 8,5 milioni.

I soldi avrebbero dovuto finanziare l’intera filiera riguardante l’allevamento e la vendita di polli da carne. Invece hanno preso il volo e la filiera non è mai stata realizzata. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati anche beni per un valore di oltre 8,5 milioni.

Muore soffocato durante gioco sadomaso fai da te

I carabinieri ROVIGO -- Un uomo di 56 anni, originario di Porto Tolle, è morto durante un ...

Un italiano su cinque vittima di stalking

Una vittima di stalking ALESSANDRIA -- Lo stalking, tema tristemente attuale di cui si parla tanto ma si conosce ...