iscrizionenewslettergif
Politica

Stucchi: manovra governo iniqua e antifederalista

Di Redazione14 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

BERGAMO — “Per quanta buona volontà e incessante impegno la Lega Nord stia mettendo nell’emendare i provvedimenti economici varati dal Governo rimangono nel loro complesso sbagliati, iniqui e antifederalisti”. Lo ha detto il deputato bergamasco della Lega Nord Giacomo Stucchi.

“Sbagliati – precisa l’esponente del Carroccio – dal punto di vista economico e sociale, perché con la raffica di aumenti provocati (alcuni dei quali, come quello sulla benzina, già in atto) entreremo in piena recessione e il Paese non avanzerà più di un millimetro; iniqui perché, nonostante la proposta della ministro Fornero di un prelievo del 25 per cento sulle pensioni oltre i 200 mila euro, saranno per lo più sempre i più deboli (in particolare pensionati a basso reddito e piccoli proprietari di immobili) a pagare”.

“Antifederalista, perché non è vero che l’anticipazione dell’Imu al 2012 favorirà i Comuni (cosi come era stato pensato nell’ambito della più ampia riforma sul federalismo fiscale voluta dalla Lega Nord) ma al contrario li penalizzerà, per portare invece le risorse del Nord nelle fameliche fauci di una Stato centralista e romanocentrico”.

Romano: pensioni minime a 1000 euro, massime a 7000

Il leader del Pid Saverio Romano BERGAMO -- Una soglia minima di 1000 euro al mese e una massima di 7000. ...

La proposta: detassazione per le zone a vocazione produttiva storica

Industria tessile Direttore Carissimo, le scrivo solo ora in merito all’intervento del Sindaco di Termini Imerese essendo stato, ...