iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Primo Piano

Terrorismo: chiesti ergastolo e isolamento per lo Sciacallo

Di Redazione14 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una rara immagine di Carlos lo sciacallo

Una rara immagine di Carlos lo sciacallo

PARIGI — Ergastolo e almeno diciotto anni d’isolamento in un carcere di massima sicurezza. E’ questa la pena chiesta dall’accusa alla Corte d’Assise di Parigi per il terrorista internazionale Carlos “lo Sciacallo”, al tempo Ilich Ramirez Sanchez.

Al centro del processo quattro attentati terroristici compiuti in Francia nel 1982-83 che provocarono 11 morti. Il leggendario terrorista marxista internazionale venezuelano, 62 anni, è sotto processo dal 7 novembre.

Carlos divenne celebre negli anni Settanta per il clamoroso assalto al quartier generale dell’OPEC nel 1975, per il quale si guadagnò il titolo di super-ricercato a livello internazionale. Lo Scicallo guidò un commando di sei persone nell’edificio e catturò 60 ostaggi. Il 22 dicembre ottenne la disponibilità di un aereo DC-9, e con i suoi uomini e 42 ostaggi volò ad Algeri, dove liberò 30 prigionieri; quindi volò a Tripoli, dove liberò altri ostaggi e lasciò andare gli ultimi solo dopo essere ritornato ad Algeri e aver ricevuto asilo politico.

Di lì in avanti la sua carriera è stata costellata di attentati. Al processo di Parigi, è stato chiesto l’ergastolo in contumacia anche per i coimputati Johannes Weinrich, tedesco, e Ali Kamal Al Assawi, palestinese.

Uccise studentessa in un gioco erotico: liberato Soter Mulé

Soter Mulé ROMA -- Soter Mulè è tornato in libertà. A tre mesi dall'arresto, subito trasformato in ...

Mentana si dimette dal telegiornale di La7

Enrico Mentana ROMA -- Enrico Mentana lascia la direzione del tg di La7. Le dimissioni sono state ...