iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Uccise studentessa in un gioco erotico: liberato Soter Mulé

Di Redazione13 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Soter Mulé

Soter Mulé

ROMA — Soter Mulè è tornato in libertà. A tre mesi dall’arresto, subito trasformato in domiciliari, l’ingegnere di 43 anni accusato accusato della morte della studentessa ventitreenne, Paola Caputo, durante un gioco erotico a base di bondage è uscito per decadenza dei termini.

Soddisfatti gli avvocati della difesa: “La sua scarcerazione senza alcun tipo di vincolo – dicono Antonio Buttazzo e Luigi Di Maio – rafforza la tesi della natura colposa del reato”. Il pm Maria Letizia Golfieri aveva formulato e riformulato l’ipotesi di omicidio preterintenzionale, sempre respinta dal giudice per le indagini preliminari Marco Mancinetti.

Legate per il collo, di schiena, con una corda appesa al tubo del riscaldamento nel garage del palazzo che ospita l’Agenzia delle Entrate: così erano state rinvenute Paola e Federica, le due ragazze che la notte del 9 settembre parteciparono alla seduta di breathplay con Mulè. Paola era morta, Federica (in fin di vita) si è poi salvata.

Benzina, in Svizzera costa meno: code di auto alla frontiera

La benzina in Svizzera costa meno VARESE -- Si moltiplicano le puntare degli automobilisti italiani in Svizzera per fare il pieno ...

Terrorismo: chiesti ergastolo e isolamento per lo Sciacallo

Una rara immagine di Carlos lo sciacallo PARIGI -- Ergastolo e almeno diciotto anni d'isolamento in un carcere di massima sicurezza. E' ...