iscrizionenewslettergif
Sport

Parco dello Sport: presentato in comune il progetto di Percassi

Di Redazione13 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Parco dello Sport

Il Parco dello Sport

BERGAMO – Uno stadio? No, molto di più. Il progetto “Parco dello Sport” presentato da Antonio Percassi e dal Gruppo Cividini nella mattinata di martedì 13 dicembre ha qualcosa di speciale. Non è soltanto un’opera legata alla disputa delle partite domenicali ma si propone come un intervento su ampia scala che coinvolge l’area della Grumellina a 360 gradi.

Durante la conferenza fiume, circa 90 minuti, il sindaco Tentorio e il presidente Pecassi hanno aperto le danze enunciando quelli che saranno i prossimi passi da seguire ma è indubbio che l’intervento dei progettisti e la visione di slide e del plastico ha stupito tutti i presenti.

L’area di circa 600.000 metri quadrati è un mix di aree commerciali, aree sportive e zone verdi: il progetto è certamente interessante e durante la conferenza sono stati spiegati i criteri che hanno permesso di affrontare problematiche legate all’impatto ambientale, alla viabilità e alle strutture sportive.

I due aspetti più importanti sono legati alle soluzioni proposte e alla mancanza di un vero e proprio centro commerciale. Lo stadio è posizionato nella zona sud del Parco, vicino al Santuario di Stezzano (distante comunque circa 1 km), e nelle sue vicinanze ci sarà il Palazzetto dello Sport.

Verso nord sarà posizionato il parco aquatico e il collegamento tra i due poli è garantito da un corso d’acqua navigabile in canoa che è stato pensato come un grande viale che attraversa quello che Percassi ha chiamato “Retail Park”.

I negozi presenti, circa 50 mila metri quadri a fronte di oltre 75 mila destinati al verde, saranno dedicati allo sport e al tempo libero: l’idea è quella di proporre spazi commerciali di grande livello alle realtà più importanti del settore su scala mondiale per poi presentarsi alle bance con una serie di risposte positive in termini di contratti sottoscritti e chiedere dei finanziamenti.

Una delle peculiarità del progetto è la ricerca continua dell’armoniosità tra il costruito e lo spazio circostante. Non ci sono edifici più alti di due piani, lo Stadio stesso (concepito per 20-30.000 persone) si incastra perfettamente nella zona e tutti i negozi hanno del verde sul tetto. Il verde, a disposizione dei cittadini, offrirà campi da tennis e campi da calcetto, sono previste una serie di aree dedicate allo sport tra cui una parete per le arrampicate, una pista da sci artificiale e percorsi acquatici.

Per i parcheggi sono stati riservati 114 mila metri quadrati, tutti i servizi di cui necessità il quartiere verranno realizzati e ci sono soluzioni all’avangardia sia sul fronte energetico (pannelli solari) che viabilistico: la stazione di Stezzano sarà un punto di riferimento importante, ci sono piste cicliabili e nuove strade di collegamento con l’asse interurbano e la bretella che collega la Bre-Be-Mi ma soprattutto, nella logica di un complessio che “vive” ogni giorno, l’offerta e l’utenza di riferimento è stata pensata il più eterogenea possibile.

“Il progetto è avveniristico – ha dichiarato Tentorio – ma questo è solo il primo decisivo passo cui ne devono necessariamente seguire tre altrettanto importanti: il Comune verificherà che tutte le sue condizioni siano soddisfatte, un preventivo finanziario valido ed uno economico sostenibile”.

Il primo cittadino di Bergamo ha fatto capire come il Comune darà pieno sostegno all’iniziativa ma gli oneri resteranno in carico all’accoppiata Percassi-Cividini.

Ultimo dettaglio, per nulla trascurabile, riguarda l’utilizzazione delle strutture. Stadio e Palazzetto saranno ovviamente a disposizione anche di Albinoleffe e FoppaPedretti (non presenti al tavolo di presentazione) anche se, come ha sottolineato Percassi, nella fase di preparazione ha lavorato soltanto il suo gruppo insieme allo studio Populous (stadio) e ad altre realtà di livello mondiale per la realizzazione di tutto il progetto.

Fabio Gennari

Testate e volantini: alta tensione tra gli ultras e L’Eco

La prima parte del volantino Ultras BERGAMO -- Alta tensione tra gli ultras della Curva Nord e il quotidiano L'Eco di ...

Percassi: per il Parco dello Sport servono 250 milioni (audio)

Il nuovo Stadio di Bergamo BERGAMO – “Il Parco dello Sport richiede un investimento complessivo di 250 milioni di euro. ...