iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl, formigoniani: primarie per la scelta del candidato entro Natale

Di Redazione12 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Capelli, al centro, durante la conferenza stampa

Capelli, al centro, durante la conferenza stampa

BERGAMO — I tempi sono stretti, strettissimi. Ma i formigoniani sono convinti di farcela. Entro Natale convocheranno le primarie, aperte a tutti gli iscritti del Pdl, per scegliere il candidato del loro schieramento al prossimo congresso. Lo ha annunciato quest’oggi in una conferenza stampa il portavoce Angelo Capelli, sindaco di Ponte Nossa.

L’occasione è stata la presentazione del programma in sintesi di come i formigoniani intendono cambiare, radicalmente a dire il vero, il Popolo della Libertà di Bergamo. Assenti i leader dello schieramento Marcello Raimondi, Marco Pagnoncelli e Valerio Carrara, è toccato a Capelli stesso, coadiuvato da Antonio Martinelli, Daniele Lussana, Maurizio Colombo, Paolo Dolci, Oreste Risi e Maurizio Testa, spiegare i contenuti del documento.

“Abbiamo un progetto che tende a includere e a porre fine agli scontri del passato – ha esordito Capelli – sintesi degli sforzi dei diversi gruppi che compongono il nostro schieramento e del lavoro di un’ottantina di persone sul programma”. “Non è un progetto contro qualcuno ma aperto a tutti, senza quello spirito di contrapposizione che il Pdl ha patito finora e fin troppo”.

Il documento richiama amministratori e persone impegnate sul territorio alla partecipazione attiva nel partito. Per una migliore gestione, i formigoniani pensano a un Pdl provinciale strutturato su tre livelli: il coordinamento, i militanti sul territorio e un quadro intermedio che faccia da raccordo alle due istanze.

Per farlo è stato messo insieme un percorso di lavoro politico incentrato sul metodo e sul merito: prima le idee poi le candidature. “Serve un partito nuovo – ha detto Risi- e servono dei punti di riferimento precisi per il territorio che sono mancati in questi anni”.

Quanto ai rapporti con gli alleati, Capelli precisa che “in passato abbiamo avuto un rapporto sofferto con la Lega, ora c’è l’esigenza di riaffermare che il Pdl ha tutte le carte in regola per essere protagonista in Bergamasca”. “Dobbiamo ribaltare quel 36 a 22 che ci vede soccombere in Bergamasca” ha aggiunto Testa.

Come? “In questo momento non è prioritaria la questione del nome del candidato, ma il metodo con cui abbiamo lavorato. Ovvero quello di mettere sul tavolo delle idee, un programma e poi aprirlo a tutte le persone che lo vogliono condividere”. A un mese circa un mese e mezzo dal congresso “sempre che venga comunicata la data ufficiale”, precisa Capelli, il candidato verrà scelto attraverso le primarie appunto. “Primarie a cui arriveremo prima di Natale” assicura Colombo.

Leggi il documento programmatico dei formigoniani

Congresso Pdl Bergamo: Piccinelli si candida

Enrico Piccinelli BERGAMO -- Enrico Piccinelli è pronto a candidarsi alla segretaria del Pdl di Bergamo.  In ...

Pensioni e Ici: modifiche oggi in aula

Mario Monti ROMA -- Arriveranno oggi alla Camera i nuovi emendamenti che contengono le modifiche sulla perequazione ...