iscrizionenewslettergif
Politica

Regione: i consiglieri si tagliano lo stipendio ma non il vitalizio

Di Redazione6 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il consiglio regionale della Lombardia

Il consiglio regionale della Lombardia

MILANO — Dal primo gennaio prossimo, i consiglieri della Regione Lombardia si taglieranno del 10 per cento lo stipendio. Ma per ora non ci saranno interventi sui vitalizi degli ex consiglieri regionali. Lo ha deciso ieri il consiglio regionale.

Il vitalizio e il trattamento di fine mandato dei consiglieri regionali sarà eliminato solo dalla prossima legislatura. La maggioranza Pdl-Lega ha votato compatta contro le proposte presentate da Pd e Idv che chiedevano di far slittare da 60 a 65 anni di età il limite per poter riscuotere l’assegno e di stabilire un taglio del 10 per cento ai vitalizi già erogati, nella stessa misura cioè del taglio alle indennità dei consiglieri in carica.

L’Aula ha anche respinto la proposta di divieto di cumulo del vitalizio regionale con altre retribuzioni o vitalizi a carico della pubblica amministrazione.

Attualmente, i circa duecento ex consiglieri regionali costano alla Regione circa 8 milioni di euro l’anno.

Monti fiducioso: l’Italia non fallirà

Mario Monti ROMA -- Fiducioso e orgoglioso, ma consapevole che la super-manovra comporterà sacrifici "dolorosi e acuti ...

Doppio incarico: Pirovano pronto alle dimissioni dal parlamento

Il presidente della Provincia Ettore Pirovano BERGAMO -- La decisione era già nell'aria, ma negli ultimi giorni ha subito un'improvvisa accelerazione: ...