iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Bettoni attacca: a Bergamo “colonizzati” i posti che contano

Di Redazione5 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Valerio Bettoni

Valerio Bettoni

BERGAMO — “Ci stanno colonizzando”. Non usa mezzi termini, come nel suo stile, il consigliere regionale dell’Udc Valerio Bettoni per stigmatizzare la conquista dei posti che contano nella vita istituzionale, economica e sociale di Bergamo da parte di persone che non sono espressione del nostro territorio: “Ma possibile che a Bergamo non ci siano delle intelligenze in grado di governare delle tematiche fondamentali per una società?”.

Bettoni non lesina esempi: “All’aeroporto, il direttore generale è di Varese. Come quello di Malpensa e per giunta vengono dalla stessa forza politica, la Lega: e poi ci portano via Dhl. All’Asl di Bergamo, la presidentessa viene da Mantova e ho sentito che sta cambiando tutti i dirigenti: vengono da Desenzano. Persino quello che deve gestire il parco macchine”. “La domanda che mi sono fatto è questa – attacca l’ex presidente della Provincia -: possibile che nell’Asl Bergamo oggi non ci sia nessuno in grado di gestire quattro macchine?”.

Altro esempio: “Il provveditore di Bergamo viene da Mantova”. “Il problema è che oggi non abbiamo una classe politica in grado di gestire le cose. Negli ultimi anni è stata distrutta e oggi ne paghiamo le conseguenze: sulle grandi scelte siamo colonizzati da fuori”.

Questo e altro nel video registrato sabato al congresso provinciale dell’Udc.

Niente domiciliari: Nicoli Cristiani resta in carcere

Franco Nicoli Cristiani BRESCIA -- Il giudice per le indagini preliminari di Brescia, Cesare Bonamartini, ha rigettato la ...

Province, niente abolizione ma taglio drastico a giunte e consiglieri

La Provincia di Bergamo BERGAMO -- "Non è nostro potere abolire le province nel decreto odierno", ma nel provvedimento ...