iscrizionenewslettergif
Poesie

“Pagina bianca per la tua penna” di Marina Cvetaeva

Di Redazione2 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Io sono una pagina per la tua penna.
Tutto ricevo. Sono una pagina bianca.
Io sono la custode del tuo bene:
lo crescerò e lo ridarò centuplicato.
Io sono la campagna, la terra nera.
Tu per me sei il raggio e l’umida spiaggia.
Tu sei il mio Dio e Signore, e io
sono terra nera e carta bianca.

“Poesia 695” di Emily Dickinson

839505-sea-texture Come se il mare separandosi svelasse un altro mare, questo un altro, ed i tre solo il presagio ...

“Scrivo a te donna” di Salvatore Fiume

Dreaming-of-Love Ogni mattina, dopo il segno della croce, scriverti è come recitare una preghiera. Non si può far di ...