iscrizionenewslettergif
Politica

Nicoli Cristiani si autosospende dal Pdl

Di Redazione2 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Franco Nicoli Cristiani

Franco Nicoli Cristiani

MILANO — Il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, Francesco Nicoli Cristiani, arrestato ieri nell’ambito dell’inchiesta sulle tangenti per il trattamento dei rifiuti, sì è autosospeso dal Pdl.

“Questa mattina i deputati Giuseppe Romele e Stefano Saglia si sono recati presso la Casa di reclusione di Verziano per far visita a Franco Nicoli Cristiani”, spiega Viviana Beccalossi, coordinatore regionale vicario della Lombardia e coordinatore provinciale di Brescia del Popolo della Libertà.

“Durante la visita Franco Nicoli Cristiani ha comunicato la decisione di autosospendersi dal PdL. I due deputati hanno riferito che Nicoli e’ in buona salute e sta assumendo i farmaci necessari per la cura dei disturbi cardiaci”. “Ho provveduto – conclude Viviana Beccalossi – a informare il coordinatore regionale, Mario Mantovani, e il segretario nazionale, Angelino Alfano, che hanno preso atto della decisione”.

Inchiesta rifiuti: la Provincia si chiama fuori

Il presidente della Provincia Ettore Pirovano BERGAMO -- "I funzionari della Provincia dell'assessorato all'Ambiente sono in una sfera di perfetta asetticità ...

Tangenti, Formigoni: contro di me speculazione politica

Roberto Formigoni MILANO -- "Le responsabilità sono di singole persone, è pura speculazione politica voler colpire l'esperienza ...