iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Politica

Nicoli Cristiani si autosospende dal Pdl

Di Redazione2 dicembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Franco Nicoli Cristiani

Franco Nicoli Cristiani

MILANO — Il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, Francesco Nicoli Cristiani, arrestato ieri nell’ambito dell’inchiesta sulle tangenti per il trattamento dei rifiuti, sì è autosospeso dal Pdl.

“Questa mattina i deputati Giuseppe Romele e Stefano Saglia si sono recati presso la Casa di reclusione di Verziano per far visita a Franco Nicoli Cristiani”, spiega Viviana Beccalossi, coordinatore regionale vicario della Lombardia e coordinatore provinciale di Brescia del Popolo della Libertà.

“Durante la visita Franco Nicoli Cristiani ha comunicato la decisione di autosospendersi dal PdL. I due deputati hanno riferito che Nicoli e’ in buona salute e sta assumendo i farmaci necessari per la cura dei disturbi cardiaci”. “Ho provveduto – conclude Viviana Beccalossi – a informare il coordinatore regionale, Mario Mantovani, e il segretario nazionale, Angelino Alfano, che hanno preso atto della decisione”.

Inchiesta rifiuti: la Provincia si chiama fuori

Il presidente della Provincia Ettore Pirovano BERGAMO -- "I funzionari della Provincia dell'assessorato all'Ambiente sono in una sfera di perfetta asetticità ...

Tangenti, Formigoni: contro di me speculazione politica

Roberto Formigoni MILANO -- "Le responsabilità sono di singole persone, è pura speculazione politica voler colpire l'esperienza ...