iscrizionenewslettergif
Politica

Stucchi (Lega): a pagare sarà il ceto medio del Nord

Di Redazione29 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

BERGAMO — “Non sappiamo se, come dice il presidente del Consiglio Mario Monti, il suo esecutivo servirà alle forze politiche che lo sostengono per ‘riconciliarsi’, ma di sicuro a pagare per le decisioni che prenderà saranno sempre i soliti cittadini del nord”. Lo ha detto il parlamentare bergamasco della Lega Nord Giacomo Stucchi.

“Ad avere la peggio saranno i pensionati con quarant’anni di contributi, ai quali sarà negato il loro diritto di andare subito in pensione; piccoli proprietari di appartamenti che saranno considerati benestanti, quindi da stangare, solo perché, oltre alla casa nella quale vivono, magari possiedono una casetta al mare o in campagna; o le imprese alle quali viene negato un credito a tassi che non siano da usura”. prosegue Stucchi.

“La verità è che dicono di voler salvare il Paese ma intanto smantellano le riforme varate dal governo di centrodestra, eletto dal popolo, piazzano i loro uomini nei gangli del potere, cominciano a porre le condizioni per favorire gli interessi dei soliti noti e cercano di scomporre l’attuale quadro politico per crearne uno nuovo a tavolino” conclude il leghista.

La Lega serra i ranghi: grande manifestazione a metà gennaio

Il raduno di Pontida BERGAMO -- Una grande manifestazione a metà gennaio, probabilmente il 15. E' la via scelta ...

A2A, Mazzoleni: l’opposizione ha agito con senso di responsabilità

Il capogruppo dell'Udc in consiglio comunale Giuseppe Mazzoleni BERGAMO -- "Ieri sera l'opposizione ha avuto un atteggiamento responsabile e ha dimostrato, ancora una ...