iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, Parolisi resta in carcere. Difesa punta sulla macchia

Di Redazione29 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

L’AQUILA — Salvatore Parolisi resta in carcere. Lo ha deciso la prima sezione penale della corte di Cassazione che ieri ha confermato quanto stabilito dal tribunale del Riesame dell’Aquila.

Custodia cautelare in carcere confermata dunque per il caporal maggiore dell’esercito, unico indagato per l’omicidio aggravato della moglie Melania Rea, trovata senza vita il 18 aprile scorso in un boschetto a Ripe di Civitella, nel Teramano.

“Si tratta di una decisione che apprendiamo e che rispettiamo perchè proviene dalla Suprema Corte e fa parte di un percorso obbligato. E’ una tappa importante ma interlocutoria” hanno detto gli avvocati difensori di Parolisi.

“Approfondiremo la traccia trovata sul corpo e rimasta ancora anonima, insieme all’analisi delle macchie di sangue, la Bpa. I gravi indizi non sono colpevolezza”, ha ribadito la difesa.

Melania, la Procura: Parolisi resti in carcere

Salvatore Parolisi TERAMO -- Che Salvatore Parolisi resti in carcere. E' la richiesta del sostituto procuratore generale ...

Incidente d’auto per la fiorettista Valentina Vezzali

Valentina Vezzali in ospedale SPOLETO -- E' ricoverata in ospedale ma per fortuna le sue condizioni non sono gravi. ...