iscrizionenewslettergif
Politica

La Lega serra i ranghi: grande manifestazione a metà gennaio

Di Redazione29 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il raduno di Pontida

Il raduno di Pontida

BERGAMO — Una grande manifestazione a metà gennaio, probabilmente il 15. E’ la via scelta dalla Lega Nord per marcare le distanze dal governo Monti e dal Pdl, e nel contempo serrare i ranghi di una base che negli ultimi due anni si stava letteralmente sfaldando.

Ieri Bossi ha incontrato Maroni per decidere quale strategia sia meglio adottare nel futuro prossimo del Carroccio. I sondaggi più autorevoli danno il partito al di sotto del 10 per cento dopo i fasti della prima parte del governo Berlusconi. Così la Lega ha deciso di passare all’opposizione, ruolo che peraltro gli è sempre stato congeniale.

Fallito l’obiettivo federalismo, almeno in tempi brevi, il Carroccio torna a fare la voce grossa a difesa dei popoli padani e prende le distanze dal Pdl, nonostante le aperture di Berlusconi.

Indiscrezioni che arrivano dall’interno della Lega raccontano di un forte tentazione di andare da soli già alle prossime Amministrative del 2012. Nel frattempo però torneranno a suonare i temi forti del Carroccio: no al governo delle larghe intese, difesa delle pensioni, no alle tasse che mettono in ginocchio le piccole e medi imprese del Nord. E non c’è dubbio che lo slogan principale della prossima manifestazione di metà gennaio tornerà ad essere il classico “Roma ladrona”.

A2A: Palafrizzoni vende azioni per 6 milioni di euro

A2A BERGAMO -- Il consiglio comunale di Bergamo ha approvato la vendita di una parte della ...

Stucchi (Lega): a pagare sarà il ceto medio del Nord

Giacomo Stucchi BERGAMO -- "Non sappiamo se, come dice il presidente del Consiglio Mario Monti, il suo ...