iscrizionenewslettergif
Politica

Sondaggi nazionali: centrosinistra in vantaggio di 12 punti

Di Redazione25 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierluigi Bersani

Pierluigi Bersani

BERGAMO — Il centrosinistra sarebbe in vantaggio di 12 punti percentuali sulla coalizione di centrodestra. Lo rivela l’ultimo sondaggio realizzato dall’Istituto Demopolis. La coalizione di centrosinistra, senza il Terzo Polo, raggiungerebbe il 47 per cento dei voti.

A pesare sulle sorti del Pdl e della Lega, la crisi economica e finanziaria. E allo stesso modo sarà questo fattore a condizionare la sorte del governo Monti.

Restando ai singoli partiti, secondo il sondaggio il Pd sarebbe in questo momento la prima forza politica del Paese con il 29 per cento dei consensi. Staccato di 5 punti, a quota 24, il Pdl. Terzo, a sorpresa l’Udc di Casini che raggiungerebbe l’8,2 per cento. La Lega scende sotto il 10 per cento ed arriva all’8, tallonata dall’Italia dei valori di Di Pietro a 7,8.

Avanza anche la sinistra di Vendola con il Sel al 7,5 mentre il Fli arriva al 4,2. Seguono i partiti minori. Sommando i voti delle coalizioni (o presunte tali), il centrosinistra arriverebbe al 47 per cento, il centrodestra a 35, il Terzo Polo a 15.

Iva, patrimoniale e redditometro: ecco la nuova ricetta di Monti

Mario Monti ROMA -- Una doppia mossa sugli immmobili, con il ritorno dell'Ici e l'aumento dele rendite ...

Saffioti (Pdl): ridurre incarichi e consulenze in Regione Lombardia

Carlo Saffioti BERGAMO -- Sul provvedimento preso dalle Commissioni Affari Istituzionali e Bilancio del Pirellone riunite in ...