iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, a un anno dalla scomparsa l’assassino ancora in libertà

Di Redazione21 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il luogo del ritrovamento di Yara Gambirasio

Il luogo del ritrovamento di Yara Gambirasio

BERGAMO — E’ passato quasi un anno dalla scomparsa di Yara Gambirasio rapita il 26 novembre scorso a Brembate Sopra, e l’assassino è ancora in libertà.

Lo choc non si è ancora placato in provincia di Bergamo. E, pur attutita dal tempo o evitata come un cattivo pensiero, l’idea che il mostro possa nascondersi ancora nella nostra comunità non è del tutto sopita.

A 9 mesi dal ritrovamento del corpo, sulla vicenda è ancora misero fitto. Le indagini hanno fatto passi in avanti, ma la svolta non c’è ancora. La vita della ragazzina era limpida: divisa tra famiglia, scuola e sport. Nulla che possa aiutare gli investigatori a capire cosa l’abbia trascinata in quella fine atroce.

L’ultima speranza è legata ai Dna prelevati. Nelle scorse settimane alcune trasmissioni televisive avevano parlato di indagini vicine alla soluzione. Ma allo stato attuale non c’è nulla di confermato.

Yara, Chi l’ha visto smentisce: il killer non è mancino

Federica Sciarelli a Chi l'ha visto? BERGAMO -- "Il killer di Yara Gambirasio non è mancino". Lo sostiene la trasmissione televisiva ...

Yara, gli investigatori: dai dna solo somiglianze

Gli investigatori sul luogo del ritrovamento BERGAMO -- "Ci sono dna interessanti, sui quali si sta lavorando da tempo, ma non ...