iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl Bergamo, i laici scrivono ad Alfano: vogliamo il congresso

Di Redazione17 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Enrico Piccinelli, leader dello schieramento laico

Enrico Piccinelli, leader dello schieramento laico

BERGAMO — “Comprendiamo le difficoltà logistiche, ma chiediamo con forza la convocazione del congresso provinciale prima di Natale”. E’ la richiesta formale che il leader dello schieramento laico del Pdl di Bergamo Enrico Piccinelli ha inoltrato al segretario nazionale del partito Angelino Alfano, dopo la mancata convocazione dell’assise prevista per il 27 novembre prossimo.

Il documento, che è già stato inviato a Roma, verrà reso noto alla stampa nelle prossime ore e comprende la firma degli iscritti al fronte laico, risultati la maggioranza nel tesseramento che si è chiuso il 30 ottobre scorso.

Sono state 16900 le tessere giunte a Roma. Di queste 9000 sono attribuibili al fronte laico, 7500 al fronte formigoniano. Il resto appartiene a gruppi che non si sono ancora schierati.

Per risolvere una situazione di stallo ed impasse democratica nel partito, Piccinelli chiede un confronto a viso aperto, attraverso la convocazione del congresso bergamasco.

LEGGI ANCHE
Pdl, anche i formigoniani chiedono il congresso

Misiani (Pd): governo di alto profilo, ora coesione nazionale

Antonio Misiani BERGAMO -- "Mario Monti ha varato un esecutivo composto da personalità competenti, di alto profilo ...

Pdl, anche i formigoniani chiedono il congresso

Marcello Raimondi BERGAMO -- C'è una gran voglia di congresso nel Pdl di Bergamo. I formigoniani si ...