iscrizionenewslettergif
banner-per-bergamoseragif
Bergamo

Bergamo, lancio di uova contro Confindustria: uno studente fermato

Di Redazione17 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede di Confindustria

La sede di Confindustria

BERGAMO — Una manifestazione di rabbia, di tensione da scaricare. Alcuni studenti che partecipavano alla manifestazione organizzata nell’International Students day, in centro città a Bergamo hanno scagliato uova contro la sede di Confindustria, in via Camozzi.

“Né Tremonti né Monti, non facciamo sconti”, questo lo striscione che apriva il corteo. Circa duecento ragazzi hanno scandito slogan contro il passato e il nuovo governo. Poi hanno preso di mira obiettivi locali fra cui il palazzo degli industriali, mentre un gruppetto ha cercato di esporre uno striscione sulla Banca d’Italia, prima di essere fermato dagli agenti delle forze dell’Ordine. Uno dei manifestanti è stato portato in questura per l’identificazione.

La Federazione degli studenti, espressione degli universitari, ha diffuso un comunicato per esprimere il suo “disappunto rispetto a quanto accaduto presso la sede della Banca d’Italia che ha coinvolto anche lavoratori estranei all’oggetto di protesta. Pensiamo che la manifestazione studentesca debba svolgersi in modo pacifico, costruttivo e nel totale rispetto di luoghi e persone”.

La manifestazione si è conclusa davanti a Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo, dove si è svolta un’assemblea sulla situazione dei tagli alla scuola pubblica.

Gli studenti ricordano il ’39: manifestazione in città

Studenti in piazza BERGAMO -- Studenti di nuovo in piazza questa mattina in centro città per un corteo ...

Bergamo candidata a capitale europea della cultura 2019

Bergamo Alta BERGAMO -- La nostra città si candida a capitale europea della cultura per il 2019. ...