iscrizionenewslettergif
Val Cavallina

Cassone da una tonnellata si sgancia dalla gru e uccide operaio

Di Redazione14 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ambulanza

L'ambulanza

CASAZZA — Nonostante il tentativo disperato dei medici, non ce l’ha fatta Emilio Moroni, l’operaio bergamasco di 62 anni gravemente ferito durante un incidente sul lavoro in un cantiere edile di Casazza avvenuto sabato verso le 12.30.

L’uomo è stato travolto da un blocco di calcestruzzo del peso di circa una tonnellata. La tragedia è avvenuta al cantiere della Casa di riposo del paese.

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’uomo aveva agganciato il blocco di calcestruzzo a una gru ma in fase di sollevamento, all’altezza di circa tre metri il cassone si è sganciato, travolgendolo. L’operaio ha cercato di scansarsi ma è stato comunque colpito al fianco. Le sue condizioni sono subito parse gravissime.

L’uomo è stato portato con un’ambulanza agli Ospedali Riuniti di Bergamo. Qui i medici hanno tentato un intervento chirurgico disperato, ma il poveretto è morto durante l’operazione.

Nel frattempo Asl e carabinieri hanno avviato le indagini per stabilire l’esatta dinamica dei fatti.

Crolla cartongesso alle elementari di Gaverina: nessun ferito

L'uscita dalla scuola GAVERINA TERME -- Nessuno si è fatto male per fortuna, e questa è la cosa ...

Imprenditore muore schiacciato dall’escavatore

L'elicottero di soccorso ZANDOBBIO -- Tragedia sul lavoro oggi a Zandobbio. Il titolare dell'azienda Tebaldi che si occupa ...