iscrizionenewslettergif
Università

Siena: 23 indagati per un buco da 200 milioni

Di Redazione11 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Siena

Siena

A dieci giorni dall’inaugurazione del nuovo anno accademico, l’Università di Siena si ritrova con un buco da 200 milioni di euro e 23 indagati, a seguito di indagini durate 3 anni e sette mesi nelle quali sono stati coinvolti anche due ex rettori.

Il deficit dell’Università di Siena si preannuncia un’inchiesta choc, come anticipa la Nazione. Tra gli inquisiti dello scorso anno, gli ex magnifici rettori Piero Tosi e Silvano Focardi.

Tra i reati contestati dalla procura di Siena peculato alla truffa, abuso d’ufficio, falsità ideologica. Le indagini, durate quasi 4 anni, hanno tentato di esplorare la voragine finanziaria attraverso documenti sequestrati tre anni e mezzo fa con tutte le firme che autorizzavano le spese. Secondo alcune indiscrezioni la procura avrebbe perfino quantificato le cifre che secondo i pm sarebbero state autorizzate illecitamente.

Accordo fra Conferenza dei Rettori e Confindustria

Crui Un'intesa siglata a Milano tra la Conferenza dei rettori e Confindustria. Un accordo stilato in ...

Elephant&Castle: nuovo numero sul “mondo dall’alto”

E&C: Dall'alto E’ online il nuovo numero della rivista letteraria dell'Università di Bergamo Elephant & Castle dal ...