iscrizionenewslettergif
Politica

Nuovo governo: domenica sera il nome del premier

Di Redazione10 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giorgio Napolitano a colloquio con Silvio Berlusconi

Giorgio Napolitano a colloquio con Silvio Berlusconi

ROMA – I tempi sono strettissimi. Legge di stabilità, dimissioni e nuovo governo, tutto entro il prossimo fine settimana. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha invitato il parlamento a fare il più velocemente possibile, poi lui farà la sua parte.

La Legge di stabilità arriverà in Senato venerdì mattina e che subito dopo approderà a Montecitorio dove il via libera definitivo sarà dato entro sabato sera. Subito dopo Berlusconi rassegnerà le dimissioni e Napolitano darà il via con la massima rapidità alle consultazioni per un nuovo governo, dando una soluzione alla crisi.

Ciò significa che già domenica sera Napolitano potrebbe affidare un incarico in modo che alla riapertura dei mercati lunedì mattina ci siano le misure dell’agenda Europa approvate e il nome del probabile premier. Al quarto punto il presidente fa notare che “entro breve tempo o si formerà un nuovo governo o si scioglierà il Parlamento per dare subito luogo a una campagna elettorale da svolgere in tempi più ristretti”.

Lo scopo della puntualizzazione è sgomberare “i timori che in Italia possa determinarsi un prolungato periodo di inattività governativa e parlamentare, essendo possibile in ogni momento adottare se necessario provvedimenti di urgenza”. Napolitano, insomma, fa capire che è nel novero delle possibilità fare ricorso a dei decreti legge.

Caos parlamento: la Lega pronta ad andare all’opposizione

Bossi e Berlusconi ROMA -- Sono ore convulse nei corridoi del potere. Mentre Napolitano accelera sulla possibilità di ...

Verso un governo Monti: Pdl diviso, Lega contraria

Mario Monti ROMA -- Mentre si fa strada la possibilità di un governo tecnico guidato dall'economista Mario ...