iscrizionenewslettergif
Università

Accordo fra Conferenza dei Rettori e Confindustria

Di Redazione10 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Crui

Crui

Un’intesa siglata a Milano tra la Conferenza dei rettori e Confindustria. Un accordo stilato in otto punti, misurabili e verificabili nel tempo, firmato da rettori e industriali con l’ambizioso obiettivo di trovare soluzioni concrete per offrire occasioni di crescita economica e occupazionale ai giovani di oggi.

Tra le novità, il potenziamento dei dottorati in azienda. Se fino ad oggi infatti il dottorato costituisce la via d’accesso alla carriera universitaria, ora il percorso di studi triennale potrebbe diventare strumento d’ accesso al mondo del lavoro.

Imprese e università si impegneranno anche a collaborare per il deposito dei brevetti: l’Italia, infatti, vanta un elevato livello di produttività scientifica, ma è carente nell’applicazione pratica del lavoro dei suoi ricercatori.

Tra i punti dell’accordo compaiono anche la riduzione dell’età d’ingresso dei giovani laureati nel mondo del lavoro e la partecipazione italiana ai programmi europei di ricerca e innovazione. Tra gli obiettivi dell’intesa c’è anche quello di favorire l’attuazione della riforma universitaria i cui decreti attuativi non sono stati ancora varati. L’accordo è anche dimostrazione dell’esistenza di un’alleanza tra università e impresa la cui importanza è stata elogiata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Presentazione del saggio di Bertuglia e Vaio

Sant'Agostino La Facoltà di Scienze della Formazione, nell'ambito delle attività della Scuola di Dottorato in Antropologia ...

Siena: 23 indagati per un buco da 200 milioni

Universita di Siena A dieci giorni dall'inaugurazione del nuovo anno accademico, l'Università di Siena si ritrova con un ...