iscrizionenewslettergif
Politica

Crisi, Bettoni incalza Formigoni: se ci sei batti un colpo

Di Redazione8 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il consigliere regionale Valerio Bettoni

Il consigliere regionale Valerio Bettoni

MILANO — “Se ci sei batti un colpo, la crisi va governata e affrontata, non possiamo fare come l’orchestrina del Titanic”. È quanto hanno dichiarato stamani i Consiglieri regionali dell’Udc al Pirellone rivolgendosi al Presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni, a margine della seduta del Consiglio Regionale che ha dato il via libera alla Risoluzione che accompagna il Dsa, il documento strategico annuale che contiene le linee d’azione e le politiche che Regione Lombardia metterà in campo il prossimo anno.

“La situazione è molto grave anche in Lombardia – ha spiegato Bettoni – oggi abbiamo votato un documento superato, un libro dei sogni che non tiene conto dei pesanti tagli della finanziaria e della situazione congiunturale”.

Bettoni ha poi puntato il dito contro l’assenza in aula di Formigoni e contro “l’inaccettabile immobilismo nell’attività legislativa: nelle commissioni giacciono moltissimi Progetti di Legge, ma la Giunta lombarda continua imperterrita a preferire l’autosufficienza e a ignorare il lavoro del Consiglio, segnando così una profonda distanza tra la loro azione politico amministrativa e le esigenze dei lombardi”.

Infine l’appello dei centristi a Formigoni per “riscrivere un nuovo Bilancio e una nuova programmazione in modo condiviso attraverso l’istituzione di un comune tavolo di crisi tra Giunta e Consiglio”. “Formigoni ci deve dire se preferisce governare la Lombardia, l’Italia o le continuare nelle sue battaglie solitarie contro il Governo. Da lui – ha concluso Bettoni – pretendiamo un chiarimento politico su come intendo affrontare la situazione perché deve prendere atto che la realtà richiede una iniziativa politica di emergenza e una nuova concertazione”.

Game over: Berlusconi perde la maggioranza, governo Alfano più vicino

Maroni, Berlusconi e Bossi ROMA -- E alla fine la maggioranza non c'è più. Il rendiconto di bilancio passa ...

Berlusconi getta la spugna: mi dimetto dopo la legge di stabilità

Silvio Berlusconi e Gianni Letta al Colle ROMA -- "Prima la legge stabilità e poi mi dimetto". Silvio Berlusconi lascerà il governo ...