iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Cori razzisti, calciatore reagisce: rissa sugli spalti

Di Redazione7 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Rissa sugli spalti a Curnasco

Rissa sugli spalti a Curnasco

CURNASCO — Per tutta la partita ha sopportato gli insulti razzisti dei tifosi avversari. E alla fine è sbottato, ha scavalcato la recinzione e ha scatenato una rissa con i tifosi, aiutato dal fratello. Protagonista della vicenda un calciatore italiano di origini maghrebine.

E’ accaduto ieri durante la partita Curnasco-Farese, di Terza categoria. La squadra di casa stava vincendo 3-1. Il centravanti della Farese si stava impegnando per recuperare lo svantaggio, nonostante gli insulti di una quindicina di tifosi avversari. La foga del gioco e il nervosismo hanno costretto l’arbitro a esporre un secondo cartellino giallo e ad espellere il giocatore maghrebino. Il fratello, un 18enne, per proteste veniva espulso anch’esso. E giù un altro coro razzista.

Il primo sono saltati i nervi: ha scavalcato la rete, è arrivato sugli spalti, ha strappato un ombrello a uno dei tifosi e scatenato la rissa, anche con la partecipazione del fratello minore.

La partita è stata sospesa. Uno dei sostenitori di casa è finito al pronto soccorso a farsi medicare una ferita a un sopracciglio. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri. E tra le due società è partito lo scambio di accuse, con i dirigenti della Farese a dichiarare che “bisogna finirla con gli insulti razzisti” e quelli del Curnasco a sostenere che non ce ne fossero. Decisivo a questo proposito sarà il referto del commissario di campo che era sugli spalti.

Ubriachi cercano di entrare col suv nella trattoria Falconi

I carabinieri PONTERANICA -- Tre ubriachi, due uomini di 31 anni e una donna di 26, l'hanno ...

Maltempo: volo Ryanair dirottato su Brindisi

Gli aerei della Ryanair BERGAMO -- Due aerei della compagnia low cost Ryanair decollati dall'aeroporto bergamasco di Orio al ...