iscrizionenewslettergif
Politica

Legge di stabilità, il premier: chiederemo la fiducia

Di Redazione4 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Berlusconi con Bossi e Tremonti

Berlusconi con Bossi e Tremonti

ROMA — Il governo chiederà la fiducia su tutte le misure contenute nel decreto legge stabilità e nel maxiemendamento. E’ quanto ha detto il premier Silvio Berlusconi ai partner europei del G20, secondo fonti del governo italiano.

Fiducia sulla legge di stabilità e sul maxiemendamento, che arriverà entro mercoledì in Senato in modo da ottenere un percorso definito a Palazzo Madama entro 10-15 giorni. Berlusconi, dunque, stringe i tempi e punta a blindare le sue iniziative. Nel frattempo apre ai sindacati.

Il premier ha annunciato ai partner europei del G20 la ferma determinazione del governo ad aprire una trattativa sulla riforma del mercato del lavoro con i sindacati. Dismissioni, liberalizzazioni, pensioni, abolizione delle tariffe fisse e deregulation per le imprese. Queste le iniziative che il governo ritiene necessarie per arrivare al pareggio di bilancio nel 2013.

Nel maxiemendamento sono previste l’introduzione di un piano di vendite di immobili pubblici dello Stato e degli enti locali; l’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni nel 2026; l’abolizione delle tariffe fisse; la liberalizzazione dei servizi pubblici locali con la possibilità di vendere le municipalizzate che non siano ‘toccate’ dal referendum; la deregulation per le imprese che realizzano infrastrutture e l’ampio uso del project financing.

Inoltre, Berlusconi ha annunciato l’intenzione di avviare una trattativa con i sindacati sul mercato del lavoro, così come di aprire un tavolo con Bruxelles per accelerare sul fronte dei fondi strutturali, il cosiddetto ‘Eurosud’.

Nel frattempo, i deputati del Pdl Alessio Bonciani e Ida D’Ippolito hanno ufficializzato la loro intenzione di lasciare il gruppo del Popolo della libertà, con una lettera inviata al gruppo. I parlamentari, come ha annunciato in Aula il vicepresidente Rocco Buttiglione, passano al gruppo Udc.

Bergamo, Vertova lascia il consiglio comunale

Pietro Vertova BERGAMO -- Il consigliere comunale Pietro Vertova (indipendente dei Verdi) ha deciso di lasciare Palazzo ...

Prima defezione nei formigoniani: Melli passa con Piccinelli

Paolo Melli TREVIGLIO -- A poche ore dall'ufficializzazione del numero di tessere raccolte dal Pdl bergamasco, c'è ...