iscrizionenewslettergif
Economia

E’ ancora alta tensione fra Cdo e Camera di Commercio

Di Redazione4 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Camera di Commercio di Bergamo

La Camera di Commercio di Bergamo

BERGAMO — “Il 2012 deve essere l’anno di un cambiamento nell’economia bergamasca”. Lo ha detto il presidente della Camera di Commercio di Bergamo Paolo Malvestiti ieri sera alla riunione della giunta camerale in cui era in discussione la relazione di previsione 2012 e l’aggiornamento del programma pluriennale 2011-2015. Ma finora, nonostante gli auspici del presidente, pare che gli ostacoli sulla via del cambiamento siano tutt’altro che passati.

A partire dalla Cdo (Compagnia delle Opere), che dopo gli attacchi delle settimane scorse, ieri sera si è messa di nuovo di traverso, tanto che due suoi consiglieri  non hanno preso parte alla votazione.

Non c’è stata dunque la proverbiale unanimità sui documenti, come è sempre avvenuto in passato. E non poteva essere altrimenti. Dopo le accuse di Rossano Breno, la Cdo prosegue nella sua linea. Una linea che rischia di isolarla rispetto alle altre associazioni. Ma tantè:  Carlo Vimercati e Matteo Brivio, entrambi consiglieri in quota CdO, non hanno votato.

Il primo si è astenuto, il secondo è uscito dall’aula. Per quanto riguarda l’astensione di Vimercati, il consigliere della Cdo ha spiegato che “la svalutazione di alcune partecipate strategiche negli ultimi due esercizi è di fatto responsabile del 70 per cento delle perdite d’esercizio fatte registrare dall’ente”. Malvestiti ha replicato mostrando perplessità per le osservazioni dell’amico Carlo “mai accennate in precedenza e solo ieri esternate”.

Insomma, nonostante i tentativi dei “pompieri” della stampa e il recupero delle dichiarazioni di forma, fra la Camera di Commercio e la  Cdo le divergenze restano profonde come mai prima.

Conti correnti salvi: ecco i provvedimenti allo studio del governo

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti ROMA -- Si è concluso ieri sera alle 22 e 15 il Consiglio dei ministri ...

La patrimoniale di Confindustria e il gioco delle tre carte

Emma Marcegaglia In generale non siamo favorevoli per motivi tecnici all’imposta sul patrimonio. La patrimoniale di Confindustria ...