iscrizionenewslettergif
Economia

Conti correnti salvi: ecco i provvedimenti allo studio del governo

Di Redazione3 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti

ROMA — Si è concluso ieri sera alle 22 e 15 il Consiglio dei ministri straordinario per le misure del governo contro la crisi, a sostegno della economia italiana. Secondo quanto reso noto dal ministro per lo Sviluppo Paolo Romani, nel maxi emendamento non è previsto nessun prelievo forzoso sui conti correnti e tanto meno la patrimoniale.

Secondo quanto è emerso, nel documento sarebbero previsti interventi importanti nel campo del lavoro e non solo. Eccoli.

ZERO CONTRIBUTI PER I NUOVI ASSUNTI — zero contributi per tre anni sulle nuove assunzioni di apprendisti nelle aziende fino a 9 dipendenti.

AUMENTO DEI CONTRIBUTI COLLABORATORI — Aumento di un punto per i contributi previdenziali dei co.co.pro riduzione del 25% dei contributi per l’assunzione di donne con contratto di inserimento; più spazio di manovra alle Regioni per definire il gettito Irap con la possibilità di dedurre il costo del lavoro variabile.

DISMISSIONI — Importanti interventi anche sul patrimonio pubblico. Tra le altre misure previste dovrebbe esserci la conferma delle dismissioni e della valorizzazione del patrimonio pubblico per un valore di 5 miliardi all’anno per il prossimo triennio.

LIBERALIZZAZIONI — Verrà anticipata la liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali, la derogabilità delle tariffe minime degli ordini professionali e la possibilità di costituire società di capitali.

AGEVOLAZIONI — Nel maxi emendamento sono previste anche agevolazioni fiscali sul project financing per le grandi opere e sui concessionari agendo sia sull’Ires che sull’Irap.

CONCORRENZA — I capitoli legati alle norme per aumentare la concorrenza (già varate a luglio) riguardano il gas, la distribuzione dei carburanti, la Rc auto e il trasporto pubblico locale. Previsto anche lo snellimento del contenzioso per la giustizia civile.

Licenziamenti, è scontro: sindacati pronti allo sciopero

La Cgil in piazza BERGAMO -- Compatti. I sindacati sono pronti allo sciopero generale contro le misure indicate dall'Italia ...

E’ ancora alta tensione fra Cdo e Camera di Commercio

La Camera di Commercio di Bergamo BERGAMO -- "Il 2012 deve essere l'anno di un cambiamento nell'economia bergamasca". Lo ha detto ...